Viva la Vulva. L’ultima campagna Nuvenia che divide i social

Barbie Viva la Vulva
Spread the love

La campagna “Viva la Vulva” di Nuvenia – contro i tabù e in favore dell’empowerment – divide l’opinione pubblica. Sui social piovono commenti di utenti che mostrano un forte disgusto per la campagna e, in particolare, per lo spot televisivo, chiedendo al brand di rimuoverlo. Nei commenti ai post di Nuvenia, tante utenti dichiarano che non acquisteranno mai i prodotti del brand, puntando il dito contro gli ideatori della campagna. Ma si può dire che “Viva la Vulva” sia una campagna fallimentare?

La campagna Viva la Vulva

Nicki Martin-Harper opera
What was given. Opera di Nicki Martin-Harper

Prima di diventare spot per la televisione italiana, la campagna “Viva la Vulva” ha viaggiato due anni per l’Europa. Ed è stata pluripremiata nei festival per pubblicitari e creativi internazionali, come il Cannes Lions 2019. Debutta in Italia con una mostra temporanea allo Spazio Six di Milano, dal 9 al 11 di ottobre. Ma è ancora visitabile grazie al Virtual Tour disponibile sul sito della campagna. Le opere esposte sono state messe all’asta per devolverne i ricavati alla Croce Rossa Italiana in supporto del progetto Donne senza fissa dimora. “Viva la Vulva” ha l’intento di «abbattere le barriere che ledono il benessere degli individui, lottando contro gli stereotipi e i pregiudizi […] i tabù che ancora persistono su temi quali ciclo mestruale e igiene femminile». È una campagna che incoraggia la conoscenza e l’accettazione del proprio corpo, a cominciare dalle parti più intime. Specialmente in questi anni, in cui anche i genitali sono divenuti oggetto di standardizzazione e molte donne e ragazze ricorrono alla chirurgia plastica ed estetica per conformarsi ai canoni di bellezza dettati dalla società.

Viva la Vulva sui social

Dopo la campagna #BloodNormal – con la quale viene mostrato il sangue del suo colore naturale, anziché censurarlo o renderlo blu – anche “Viva la Vulva” divide l’opinione pubblica. Vediamo le reazioni sui social media.

Facebook

Viva la Vulva Facebook

Canoni estetici che raccontano di donne perfette; censure, imbarazzo e scarsa conoscenza di una parte così importante del nostro corpo; credenze e stereotipi con cui scontrarsi ogni giorno: questo è ciò che vogliamo combattere, parlandone e informando, perché l’unica vulva perfetta è la tua! #Nuvenia #VivaLaVulva #LiberaDiOsare

Nuvenia

Nuvenia pubblica il corto “Viva la Vulva” da 3’ su Facebook il 5 ottobre, suscitando tante reazioni e commenti contrastanti. Con oltre 220mila visualizzazioni in due settimane, da un lato, c’è chi si schiera in favore della campagna, dall’altro, chi la attacca anche con violenza.

reazioni facebook Viva la Vulva

Sotto al post, 2535 commenti e 2876 reazioni. Numeri che continuano a moltiplicarsi ora dopo ora. Il post – fino alla stesura di questo articolo – ha ricevuto 1797 like e 793 love a fronte di soli 134 angry face. Il resto delle reazioni si distribuisce equamente tra hug, wow e sad face. I commenti – davvero tantissimi per scorrerli tutti – spaziano da un estremo all’altro.

Instagram

Anche su Instagram, mentre si intravedono commenti di uomini che hanno risposto con ironia alla campagna, le donne si sono divise in due fazioni. Coloro che si ritengono indignate, disgustate o imbarazzate, spesso si riferiscono alla sensazione che hanno provato vedendo lo spot in TV che le ha sorprese all’ora di cena con la famiglia riunita a tavola. Quante si schierano a favore del messaggio di “Viva la Vulva”, spesso chiamano in causa lo stereotipo del corpo femminile come oggetto sessualizzato utilizzato dai commercial a scopi commerciali.

Leggi anche:  Importance of Branding for Small Business
Viva la Vulva Instagram

YouTube

Su YouTube il video integrale da 3’ è stato pubblicato da Nuvenia a settembre e dopo circa un mese e mezzo conta oltre 135mila visualizzazioni. Anche qui i commenti sono dei più disparati, anche vivaci, ma sempre divisi tra “a favore” e “contrari”. Dal punto di vista dei like, però, la bilancia pende verso chi ha gradito il video con 1011 “mi piace” contro 413 “non mi piace”.

Viva la Vulva: campagna vincente o flop?

In linea con la propria campagna, Nuvenia ha promosso il video “Se la tua vulva potesse parlare” realizzato da Roba da Donne. Al di là delle reazioni suscitate dal video di Roba da Donne e dalla campagna Nuvenia – che siano favorevoli o contrarie – “Viva la Vulva” è senza dubbio una campagna vincente. Non perché, da una veloce analisi sui social media, la maggioranza degli utenti appoggia la campagna. Non perché Nuvenia potrebbe registrare un incremento delle vendite. E nemmeno perché la sua campagna ha contribuito all’abbattimento dei tabù sul corpo femminile.

Brand awareness

“Viva la Vulva” non è una campagna volta a promuovere i prodotti Nuvenia, ma è una campagna che punta all’awareness, la consapevolezza. Brand awareness e taboo awareness. Ed è proprio quello che sta emergendo. Sia coloro che appoggiano la campagna che quanti ne criticano i contenuti, il linguaggio, l’orario di trasmissione dello spot televisivo, stanno contribuendo ad aumentare la brand awareness solo per il fatto di parlarne. Parlandone, nel bene o nel male, ne diffondono la notizia, generando discussioni sul brand. Quanti giudicano la campagna inappropriata e di cattivo gusto, invece, non fanno altro che dimostrare l’esistenza del tabù sul tema. Quindi accrescono la credibilità del brand Nuvenia, rafforzandone la brand identity. Per la serie non importa che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli, la campagna “Viva la Vulva” ha centrato il suo obiettivo.

5 thoughts on “Viva la Vulva. L’ultima campagna Nuvenia che divide i social

  1. I am really enjoying the theme/design of your weblog. Do
    you ever run into any internet browser compatibility issues?
    A number of my blog audience have complained about my site not
    operating correctly in Explorer but looks great in Opera.
    Do you have any ideas to help fix this issue? Fodboldtrøjer Børn

  2. What i don’t realize is actually how you are no longer actually a lot more well-liked than you might be now.
    You are very intelligent. You already know therefore significantly when it comes to
    this subject, produced me individually believe it from a lot of various angles.
    Its like men and women don’t seem to be
    interested unless it’s something to do with Girl gaga!
    Your personal stuffs great. Always care for it up!
    Magliette Calcio Donne

  3. Attractive section of content. I just stumbled upon your
    website and in accession capital to claim that I get in fact
    loved account your blog posts. Any way I will be subscribing for your augment or even I
    fulfillment you get right of entry to consistently fast.
    voetbaltenue kind

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *