Tiktok e l’ascesa social: tra attivismo e censura

tiktok e l'ascesa del social nel sociale
Spread the love

Se ancora non conosci Tiktok, sono due le probabilità:

  • hai passato la quarantena senza internet
  • hai più di 50 anni.

Il social, di cui abbiamo già trattato a gennaio, ha visto un boom degli iscritti
in questa crisi da Covid-19, raggiungendo 2 Miliardi di utenti, ancora in crescita!

Dal suo esordio è stato additato come “il social dei bambini”,
visto che la grande percentuale di iscritti appartiene alla Generazione Z:
ma proprio loro hanno mostrato le potenzialità del social diventando perfino “baby influencer”.

Ciò non poteva passare inosservato alle aziende, ai Millenials, alla politica e perfino al social stesso!

Come Tiktok si re-inventa: a basso gli stereotipi!

Infatti, Tiktok ha deciso di togliersi l’etichetta di “social di ultima fascia”, che lo rendeva ancora sottovalutato da molti.
Ecco che ha creato un hashtag, spinto dall’algoritmo stesso:
“#imparacontiktok”, per incentivare contenuti educativi che non fossero solo balletti e barzellette, ma storie concrete e utili.
Sorprendetemente, questo, insieme alle norme per proteggere la community, ha portato Tiktok a riempirsi di professionisti, politici e personaggi emergenti:
non mancano all’appello influencer, imprenditori e chi più ne ha più ne metta!

Dal trend al content: i nuovi video su Tiktok!

La forma dei contenuti rimane la stessa, video dai 15 ai 60 sec, che però cambiano tone of voice.
I passi di danza accattivanti si accompagnano oggi a storie, racconti, tutorial e contenuti che insegnano qualcosa.
Non è raro che la vicenda di un utente, venga presa come audio e usata dall’altra parte del mondo:
creando empatia e sopratutto diverse community!
Non si tratta più di meri trend da vedere, ma di contenuti da far propri e diffondere a nostra volta.

Le community di Tiktok

Mentre in altre piattaforme, sono gli hashtag a farti trovare persone a te affini, qui è l’algoritmo stesso.
Infatti, basta interagire con uno, che Tiktok ti mostrerà contenuti simili, mostrando anche tutti i profili che hanno usato lo stesso audio di quel video.
Ciò ha creato veri e propri trend divisi per nicchie, anche se molti riescono a superare questa bolla.
E’ il caso della comunità LGBT+ e Black lives Matters, che hanno trovato il favore di persone esterne raccontando storie ed episodi che raccolgono interesse in tutto il mondo.

Tiktok e l’attivismo sociale

Si è arrivati a parlare perfino di politica, soprattutto oltre oceano.
Recente è l’esempio di Tulsa e Trump, che ha portato diverse polemiche , accusando il social e la Cina stessa di complottismo, ma non è questo il caso.

Cosa è successo:

Qgni comizio politico in USA ha dei ticket che non sono a pagamento nè precludono l’ingresso;
servono a dare al politico un’idea sul numero di partecipanti.
Il Flop di Trump, non è quindi causato dai ragazzi organizzatisi su Tiktok per prendere i ticket senza volerci andare, ma dalla sua ostentazione mediatica.
Infatti, ha dichiarato più volte la presenza di 1M di persone, spaventando i reali sostenitori che con tanta folla temevano i contagi da Covid, sempre più numerosi negli USA.

Leggi anche:  5 Employee Attitude Towards Work that can Hurt Your Career

Anche se il social non ha colpe in questo caso, rimane pur sempre qualcosa nato in un Totalitarismo.

Tiktok per il totalitarismo cinese. Le parole di Anonymous

Censura e Politica: Tiktok e il totalitarismo Cinese.

Nonostante non manchino hashtag e video sugli avvenimenti Americani, non succede lo stesso con le proteste ininterrotte di HongKong: non sono i giovani protestanti a non voler usare il social, ma è il Paese e l’app a censurarli.
Ne avevamo già parlato in un articolo precedente, dove abbiamo riportato l’esempio di una ragazza che sfida la censura, nascondendo un messaggio di denuncia in un video turorial di makeup.

Ad oggi, l’attenzione viene riportata su questo fattore niente di meno che da Anonymous.
Il gruppo di Hacker, si scaglia contro Tiktok senza mezzi termini:

Cancellate subito TikTok, se conoscete qualcuno che la sta usando spiegategli che è un malware gestito dal governo cinese che sta conducendo un’operazione di spionaggio di massa

L’app riuscirebbe a raccogliere dati, posizione e informazioni sulla navigazione di ciascuno dei suoi iscritti.
Questa problematica non è nuova, infatti sia Usa che EU sollecitano da tempo l’app affinchè cambi gestione.

Cambiamenti all’orizzonte

Che qualcosa si stia muovendo, si sospetta da un pop up apparso ai tiktokers poche settimane fa:

Riguarda solo alcuni Paesi, ma si spera che si trovi presto una soluzione per proteggere la privacy senza rinunciare a un social cosi potente.

Tiktok non si ferma: la versione Business.

I possessori di Tiktok non sembrano battere ciglia alle varie denunce , presentando perfino Tiktok for Business che si prefigura lo strumento per lanciare strategie di marketing direttamente dall’app:
la rivoluzione per gli investitori, brand e aziende che renderanno il social ancora più potente dei colossi avversari.

Soprattutto oggi con i vari investitori che ritirano gli Ads da facebook e company..
ma ne parliamo più avanti!

Usi Tiktok? Chissà come si evolverà lo scenario..
Continua a seguirci per non perderti nessun aggiornamento sul mondo social e non solo!

One thought on “Tiktok e l’ascesa social: tra attivismo e censura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *