Tesla Tequila. Ecco perché è andata a ruba

Tesla Tequila
Spread the love

Per molti è l’ennesima trovata stravagante di Elon Musk, per altri si tratta del frutto di un pesce d’aprile. La Tesla Tequila, in realtà, è l’una e l’altra cosa ma anche di più. Scopri con questo articolo le ragioni del suo successo.

Tesla Tequila: cos’è

La Tesla Tequila è un’esclusiva tequila añejo 100% di agave invecchiata in botti di rovere francese, caratterizzata da un sentore di frutta secca e vaniglia e un retrogusto di cannella e pepe. Confezionata in una bottiglia di vetro soffiato a mano a forma di fulmine, è stata realizzata in collaborazione con il brand Nosotros Tequila e distribuita da Speakeasy Co. Come spiegato sul sito di Nosotros Tequila,

The exclusive handcrafted bottle pays tribute to sustainable energy and recalls the myth of the origin of tequila. Legend has it that years ago, a lightning bolt sent from the heavens struck an agave, releasing and cooking its juice to make tequila.

Thank you for tequila, electricity.

Nosotros tequila

La forma della bottiglia della Tesla Tequila, quindi, richiama sia il mito delle origini della tequila sia le auto elettriche prodotte da Tesla.

Il pesce d’aprile

Il 1° aprile 2018 Elon Musk tweetta l’annuncio della sua morte, corredato di foto in cui l’imprenditore regge un cartello con la scritta “bancarotta” accasciato su una Tesla Model 3. Ecco il tweet.

Elon Musk fa riferimento a bottiglie di «Teslaquilla», ecco perché si pensa che l’idea della Tesla Tequila sia nata da questo scherzo. Magari sì o magari no. Forse l’idea c’era già e con il tweet si voleva sondare il terreno. Certo è che poco più di 2 anni dopo il tweet di Elon Musk, la Tesla Tequila è divenuta realtà.

Il lanciafiamme… e non stiamo parlando di Vincenzo De Luca!

lanciafiamme elon musk
Fonte: @elonmusk – Instagram

La strada per il successo della Tesla Tequila era già stata spianata negli anni precedenti dal Not a Flamethrower, il lanciafiamme (letteralmente “non un lanciafiamme”) realizzato in collaborazione con The Boring Company, venduto al prezzo di $500 e andato a ruba. Più economici, ma che hanno comunque registrato il sold out, sono stati i Tesla Short Shorts, i “S3XY” pantaloncini da donna in edizione limitata.

Leggi anche:  Rebranding. G Suite diventa Google Workspace

Il successo della Tesla Tequila

La Tesla Tequila è stata venduta al prezzo di $250 a bottiglia e in pochi giorni non era già più disponibile per l’acquisto. Ma perché una tequila, seppur pregiata, prodotta da una casa automobilistica ha riscosso tanto successo? Tesla ha realizzato un commercial per pubblicizzare il prodotto? No. Il marketing del prodotto, in questo caso, sta nel prodotto stesso e nel brand Elon Musk. Innanzitutto, Tesla Tequila è stata prodotta in edizione limitata, il che la rende esclusiva. È ulteriormente esclusiva perché disponibile solo per alcuni paesi U.S. È, inoltre, un prodotto pregiato sia per la qualità della tequila che per quella della confezione. Ma non è tutto. Queste caratteristiche, infatti, non lo accomunano con gli altri prodotti di successo lanciati da Tesla al di fuori dell’automotive.

La strategia Tesla

I prodotti Tesla, per quanto stravaganti o innovativi, devono il loro successo al brand Elon Musk. Attorno alle idee all’avanguardia e visionarie dell’imprenditore, ha preso forma una brand identity ben precisa. Il personaggio Elon Musk – grazie ai suoi successi imprenditoriali quali SpaceX, PayPal e Tesla appunto e alla sua capacità di andare fuori dagli schemi – è diventato simbolo di un certo modo di vivere, esprimendo un lifestyle brandizzato. Ecco perché quando la sua casa automobilistica propone prodotti che non hanno nulla a che vedere con l’automotive riesce ad avere un vasto consenso degli acquirenti. Il brand Elon Musk è un modello di lifestyle a cui moltissimi aspirano: basti pensare agli oltre 40 milioni di follower su Twitter. Non ha bisogno di sponsorizzare ulteriormente i suoi prodotti, poiché è egli stesso lo sponsor. Nel caso della Tesla Tequila, ad esempio, gli è bastato postarne la foto su Twitter senza aggiungere altro, neanche una minima didascalia.

Lifestyle branding

Il lifestyle branding è una strategia di marketing adottata da aziende, personaggi pubblici e influencer incentrata sul far propri valori, aspirazioni e interessi di un determinato gruppo. In tal modo, riesce a ispirare e motivare all’acquisto i consumatori che perseguono un certo stile di vita. La strategia si basa sulla capacità di un brand di supportare i consumatori nel raggiungere il loro obiettivo di lifestyle. In parole spicciole, il messaggio di fondo del brand verso i consumatori è “acquistare questo prodotto significa adottare questo stile di vita”. Il processo di marketing, dunque, fa parte della creazione del prodotto stesso più che definirsi come qualcosa di esterno e realizzato a posteriori.

Ci avevi mai pensato? Scopri come attirare i clienti con il lifestyle branding, contattaci subito.

One thought on “Tesla Tequila. Ecco perché è andata a ruba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *