Facebook: esiste ancora per il Business?

Facebook è sicuramente fra i Social più apprezzati ed utilizzati al mondo. Il suo database conta milioni e milioni di iscritti, fra reali e fake, che lo rendono il terzo social più utilizzato nel 2020: ancora davanti a Instagram e Tiktok!
Ciò che oggi ci interessa però è se Facebook possa ancora rappresentare un’opportunità di business o se ormai è serve solo a fare quattro chiacchiere con l’amico o taggarlo in vecchie foto.

L’azienda di Mark Zuckerberg, cogliendo forse le nostre stesse perplessità, ha apportato alcuni cambiamenti e aggiunto altrettante funzionalità, incentrate sullo sviluppo dei business e sulla pubblicizzazione della propria Brand Identity.

facce su libro: facebook

Le nuove funzioni di Facebook

Facebook, attraverso le sue 24 milioni di visite giornaliere solo in Italia, rappresenta un potente strumento di marketing sotto molti punti di vista.
Ovviamente, così come in tutti i settori, non basta esserci, ma bisogna creare valore utilizzando le giuste tecniche.

Negli ultimi tempi Facebook ha inserito una serie di nuove funzionalità, volte ad una migliore ricerca e ad un maggiore controllo, da parte di creators e utenti.

Gli hashtag:

Ok, si, il Re degli Hashtag è Instagram, ma la funzionalità di questo strumento è parallelamente identica a quella di qualsiasi altro social. Permette di raggiungere, in maniera mirata, solamente la nicchia di clienti realmente interessata al prodotto/servizio.

Negli passati sembrava che su Facebook non funzionassero in modo ottimale, al punto da spingere gli utenti a smettere di usarli. Di recente si registra un incremento delle views dagli hashtag, che forse implicitamente dimostra un ritorno degli stessi e delle loro funzionalità sul social blu.

Messenger rooms:

E’ una delle ultime innovazioni della società di Zuckerberg. Permette di aprire stanze virtuali, in diretta concorrenza a Zoom, Google Meet e simili, con massimo 50 persone.
Il vantaggio di utilizzarlo su Facebook è decisivo: contatti, clienti, followers del proprio profilo sono direttamente sulla piattaforma.
I modi per sfruttare questa funzione per ogni tipo business, hanno solo la creatività come vincolo!

Facebook Business Manager:

Sui social, lo strumento di marketing principale per pubblicizzare il proprio Brand, è fare una “campagna” di “sponsorizzate”.
Facebook ha nei suoi ranghi un ottimo sistema per organizzarle, che è il Business Manager, che permette di gestire anche Instagram.

Tuttavia durante le campagne su Facebook, poche aziende, o professionisti, riuscivano a generare conversioni o interessi. Facebook ha cominciato dunque a rivedere il tutto, per non perdere investimenti.

Oggi è possibile targetizzare la propria audience e mirare direttamente al cliente interessato, con molta più precisione e margini d’errore che dipendono solo da chi imposta la campagna e non più dallo strumento.

Uno dei modi per ottimizzare i propri investimenti su Facebook è proprio quello di utilizzare i filtri. Ne esistono di varie tipologie: sesso, età, area geografica e soprattutto per suddivisioni di interessi. Se ad esempio si vende Coca-Cola, è inutile pagare pubblicità verso chi ha interesse per la Pepsi.

Facebook Music:

Novità delle ultime ore è la contrapposazione tra Facebook e Youtube!
Tutto è già in corso negli Stati Uniti, dove Facebook lancia sulla sua piattaforma i videoclip ufficiali dei cantanti e star, togliendo il primato a Yotube!
Non ci resta che aspettare il suo approdo in Italia per valutare

Facebook: business o album dei ricordi?

Alla luce delle considerazioni appena fatte, Facebook non rappresenta solamente uno strumento di intrattenimento o per curiosare sugli eventi del giorno.

La potenzialità nei confronti dello sviluppo del proprio business, o del proprio Brand, può rappresentare una ghiotta opportunità. Per tale motivo è importante non improvvisare ed affidarsi ad esperti del settore.
I consulenti marketing, di strategie social e di miglioramento della propria immagine, hanno le giuste competenze per creare strategie vincenti.