Novità e Trend di YouTube: il business dell’intrattenimento.

Youtube logo stilizzato
Spread the love

YouTube rappresenta un vero e proprio strumento per affermare la propria immagine o il proprio business. Viene quotidianamente utilizzato per comunicare, pubblicizzare ed esprimere determinati valori di un’azienda.

Esistono tantissime storie di successo che hanno incentivato il business dell’intrattenimento, una fra tutte quella di Marco Montemagno. Appassionato di tecnologia, ha fatto della comunicazione online un business da milioni di visualizzazioni. Un ottimo esempio di corretto utilizzo dei canali di comunicazione e, soprattutto, di capacità di saper promuovere la propria Brand Identity.

Marco Montemagno

Ma i tempi cambiano e abbiamo molti più canali per creare il nostro business;
perfino il dominio sui video non è più un esclusiva di Youtube!

Infatti, sempre più piattaforme social decidono di investire e favorire i contenuti video, in ogni forma: brevi, musicali, educativi, comici..
Tutto per una ragione abbastanza ovvia se ci si pensa: un video dura più di un’immagine, quidi l’utente starà più tempo online!

Ecco perchè YouTube ha deciso di di cambiare.
Le innovazioni della piattaforma video hanno l’obiettivo di seguire al meglio il progresso tecnologico, mantenendo alta la competizione con altre realtà affermate.

ragazzo con tablet che guarda youtube illustrazione

Ecco cosa cambia su Youtube.

YouTube Music:

La prima grande modifica, fra le innovazioni, riguarda l’ormai nota funzione YouTube Music.
Questa agli inizi ha avuto delle difficoltà, la principale riguardava la poca fluidità nella ricerca dei brani. Presto risolta con la scheda “Esplora”, dove gli utenti possono, ora, individuare facilmente gli album e i propri brani preferiti.

Ma non è tutto, il colosso Google ha recentemente avviato dei cambiamenti per migliorarne la qualità nei dispositivi Android. Fra le modifiche principali ricordiamo:

  • La funzione per riprodurre casualmente i brani.
  • Maggiori facilità nella visione dei video musicali.
  • Aggiornamenti sulle lyrics statiche.
  • Aggiunta del tasto per riascoltare il proprio pezzo preferito fino allo sfinimento.

Com’è intuibile, YouTube punta a mantenere alta la propria quota di mercato, ponendosi addirittura in concorrenza alle diverse piattaforme streaming, come Spotify ed Apple Music. A volte anche “prendendo spunto” dalle stesse per degli aggiornamenti.

Facebook vs YouTube:

Nonostante gli sforzi per lanciare la nuova app “Music”, YouTube si trova a fronteggiare nuove minacce. Proprio Zuckerberg infatti rivoluziona lo scenario:
Facebook lancia negli USA video musicali ufficiali!

Ciò sarebbe un duro colpo per Youtube, che finoora aveva il primato nell’uscita dei video delle star e non solo. Chissà se Facebook otterrà abbastanza successo da diventare una minaccia concreta..

Video Business: Instagram vs Youtube

La passione per i video è sempre più evidente su ogni piattaforma, ma in una in particolar modo.
Instagram nell’ultimo periodo ha investito molto sull’incentivare la creazione di contenuti video, in ogni forma: stories, igtv, live.. Ha introdotto perfino dei “ticket” per creators nelle live, cosi che i follower possano inviare denaro senza mai lasciare il collegamento.

Leggi anche:  La figura dell’influencer, influenzatori o creatori di contenuti?

Questo, senza dubbio, ha portato sempre più utenti, soprattutto ben affermati, a prediligere il “social delle foto” a discapito di Youtube, che ha quindi deciso di reagire!
Dopo aver già introdotto le stories a sua volta, decide di copiare l’ultimissa news: i ticket.
La parità ri-stabilità però sembra al quanto in stabile.. chi farà la prossima mossa?

Sfida tra generazioni: Tiktok vs Youtube

Ma il vero rivale comune di questa “guerra social” è uno: Tiktok!
I numeri raggiunti dalla piattaforma cinese, spaventano anche i social più affermati..
e se Instagram lancia Reels, da poco approdato in Europa dopo i test in India,
Youtube crea “Shorts“.

ragazza su youtube

Consapevoli della scarsa soglia d’attenzione degli utenti moderni, e sulle orme del successo cinese, Shorts sarà incorporata in Youtube, cosi da creare video molto brevi, musicali e con testo. insomma, un Tiktok interno a Youtube, tutto americano.
Forse, sarà il colpo decisivo dopo le questioni legate alla privacy su Tiktok, sollevate anche da Anonymous?

L’evoluzione continua: Youtube 3.0

Che si producano navi, magliette o cioccolattini, su Youtube troverai non solo il tutorial perfetto, ma anche lo strumento di marketing per eccellenza!
Ciò è un primato a cui la piattaforma tiene molto e non se lo lascierà sfuggire.

Le innovazioni introdotte sono una risposta a un mercato che si muove sempre più verso la digitalizzazione, è evidente:
chi prima a 8 anni voleva fare l’astronauta, oggi risponde “youtuber!“.
Il social è consapevole di tutto ciò e vuole garantire spazio ad ogni tipo di contenuto, che sia legato a un business o meno.

Certo, se si parla di business bisognerebbe analizzare il tutto e creare contenuti appositi, magari affidandosi a content creator esperti.. ma sicuramente Youtube è un ottimo mezzo dove investire in qualità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *