Google Classroom e didattica a distanza, non solo per le scuole

didattica a distanza
Spread the love

Se, prima del covid, la didattica a distanza era un plus, ad oggi è diventata un imperativo per le scuole superiori e per le università. Introdotta come funzionalità di G Suite for Education nel 2014, Google Classroom è uno strumento per la didattica a distanza sviluppato proprio per le scuole. Oggi accessibile a chiunque abbia un account Google, vediamo come utilizzarlo anche per lezioni private e training aziendali.

Che cos’è Google Classroom

Per facilitare la creazione e condivisione di contenuti tra insegnanti e studenti, dal 2014 Google Classroom è divenuto importante strumento per la didattica andando a integrare G Suite for Education (leggi anche G Suite diventa Google Workspace). Gli obiettivi primari erano ridurre lo spreco di carta e ottimizzare i tempi di insegnamento, permettendo agli studenti e agli insegnanti di conservare tutto il materiale didattico in un unico “luogo” e averlo sempre a disposizione.

Nel 2017 Google Classroom è stato reso accessibile a chiunque abbia un account Google, dunque sia a privati che ad aziende. Pensato come supporto per la didattica in presenza, è divenuto negli anni valido strumento per la didattica a distanza, in particolare durante gli ultimi mesi per via dello smart working e della chiusura delle scuole.

Le funzionalità

Google Classroom consente agli insegnanti di condividere risorse – quali corsi, compiti e valutazioni – con i propri studenti. E a questi ultimi di inviare i compiti svolti e tener traccia dei lavori del corso.

Google Classroom funzionalità
Fonte: Google

Disponibile in versione desktop e per dispositivi mobili, è integrato con altri strumenti di Google quali Gmail, Documenti e Calendario.

I corsi su Google Classroom

Per accedere alle funzionalità di Google Classroom, basta fare login nella sezione dedicata con le proprie credenziali Google. Qui insegnanti, trainer e agenzie di formazione possono creare i loro corsi, invitare gli studenti e condividere risorse.

Leggi anche:  Monitor Full HD. Soluzioni per lo smart working
creare un corso con Google Classroom

Una volta creato il corso, si può navigare il menu all’interno della pagina dedicata:

  • Stream permette di pubblicare post per comunicare con gli studenti
  • Lavori del corso dà la possibilità di creare e consultare compiti, quiz e materiali
  • Persone riporta la lista di insegnanti e studenti
  • Voti è una overview sulle valutazioni effettuate.

Dal menu principale della sezione, invece, gli insegnanti e gli studenti possono navigare tutti i corsi – attivi e archiviati – e il proprio calendario.

Oltre le scuole

Google Classroom non è utile soltanto per le scuole e le università, ma può essere utilizzato per ogni attività di didattica in presenza e a distanza. Chi può utilizzare Google Classroom?

  • Enti che erogano corsi di lingue
  • Agenzie per la formazione professionale
  • Insegnanti privati
  • Trainer aziendali.
training online

La semplicità di utilizzo, la comodità del cloud e l’accessibilità su tutti i dispositivi, rendono Google Classroom uno strumento pratico e conveniente per tutte le figure professionali che si occupano di didattica. Grazie a G Suite for Education, e quindi, all’integrazione con le altre app di Google, Classroom permette, infatti, di archiviare i materiali dei corsi su Drive, di condividere il piano lezioni su Calendar, di realizzare quiz con Moduli e tanto altro. Una soluzione completa per la didattica a distanza, dalle ripetizioni ai training aziendali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *