E-mail marketing. Come spingere all’acquisto

email marketing
Spread the love

Hai un sito web con grafica accattivante e testi ottimizzati in chiave SEO. Mantieni attivo il tuo blog e sei riuscito così a generare traffico e ad acquisire una lunga lista di contatti. Tuttavia, hai notato che questi non si traducono in acquisti. Perché? Probabilmente la tua strategia di e-mail marketing non sta funzionando. Vediamo insieme che cos’è l’e-mail marketing e come far fruttare la tua lista contatti, spingendo all’acquisto.

La tassonomia dell’e-mail marketing

Se pensi che l’e-mail marketing consista soltanto nell’invio di newsletter, abbiamo già trovato il primo errore nella tua strategia di marketing. Quindi cominciamo subito con un po’ di definizioni.

L’e-mail marketing è una strategia di marketing basata sull’invio di messaggi commerciali e informativi tramite posta elettronica. Si articola in più fasi e si pone diversi obiettivi, dall’e-mail di benvenuto alla vendita diretta.

La newsletter

newsletter

Per newsletter si intende l’invio di un aggiornamento periodico via e-mail agli utenti che hanno fornito il consenso alla ricezione di tali messaggi. Serve a mantenere vivo il legame tra la tua azienda e i tuoi clienti, a fidelizzare questi ultimi, a trasformare i visitatori occasionali del tuo sito web in utenti abituali.

Direct e-mail marketing

direct email marketing

Il direct e-mail marketing, anche conosciuto con l’acronimo DEM, è invece l’invio di e-mail a scopo puramente commerciale. Viene utilizzato per incentivare i visitatori del sito agli acquisti – quindi a convertirli in clienti veri e propri – e per generare nuovi acquisti dai clienti già acquisiti.

Consigli per una strategia di e-mail marketing efficace

Newsletter e DEM non sono mutualmente esclusive. Anzi, è importante adottare entrambe le strategie in sinergia, ma con metodi e tempi differenti. Mentre la newsletter dovrà avere carattere informativo e catturare l’attenzione, aumentando il traffico del tuo sito web o blog, il DEM dovrà spingere ad effettuare un acquisto.

Rispetta i tempi dell’utente

periodicità e-mail marketing

Un’e-mail a scopi commerciali, inviata subito dopo il consenso dell’utente a ricevere messaggi informativi e promozionali, potrebbe risultare invasiva in alcuni casi ed efficacie in altri. Dipende da come il visitatore del tuo sito web ha fruito dei contenuti, dal modo in cui ha trovato il tuo sito, dal tempo della sua permanenza e tanto altro. Inoltre, per evitare che la tua newsletter venga contrassegnata come spam o che i destinatari decidano di cancellarne l’iscrizione, stabilisci una periodicità che sia effettivamente adeguata a eventi, iniziative o promozioni aziendali. Se, ad esempio, la tua azienda attiva promozioni su base mensile, inviare una newsletter settimanale risulterà controproducente e rischierai di infastidire i tuoi clienti attuali e potenziali. Rispetta i tempi degli utenti e ricorda che ringraziare con una e-mail di benvenuto i visitatori del tuo sito per essersi registrati alla newsletter è sempre gradito.

Leggi anche:  Content Marketing. Cos’è e come funziona

Segmenta e personalizza

I clienti non sono tutti uguali. Tienilo bene a mente quando pianifichi una strategia di e-mail marketing. Non sono uguali nei loro tempi, nei loro gusti e nelle loro abitudini d’acquisto. Fai tesoro di queste differenze e prova a delineare diversi tipi di visitatori che si affacciano al tuo sito web. Segmenta attuali e potenziali clienti tenendo conto di queste differenze. Newsletter e DEM dovranno, dunque, essere personalizzati per ogni tipologia di utente che riuscirai a delineare. Più l’e-mail sarà personalizzata e più il destinatario si sentirà importante per il tuo brand. Più i tuoi contenuti saranno pertinenti per il destinatario e maggiore sarà il tasso di conversione.

Spingi all’acquisto

acquisti online

Ora che hai imparato a conoscere i visitatori del tuo sito e a rispettarne i tempi, sai che tipo di contenuti inviare, a chi inviarli, quando e quanto spesso. È, quindi, giunto il momento di trasformare i contatti in acquisti. Come? Attraverso call to action e persuasione. Suggerisci ai tuoi contatti l’azione da intraprendere – acquistare un prodotto, richiedere un preventivo, abbonarsi a un servizio e così via – mettendone in evidenza i vantaggi e offrendo incentivi. Potresti, ad esempio, attivare offerte speciali per i nuovi clienti quali prezzo scontato, coupon o accesso a risorse gratuite. Analizza i risultati ottenuti in uno specifico lasso di tempo e ottimizza la tua strategia. Ma fai attenzione! Le tue e-mail potranno anche essere interessanti e contenere offerte vantaggiose. Ma se l’oggetto non spinge all’apertura dell’e-mail, sprecherai tempo e risorse.

Non sai come segmentare il tuo target e personalizzare i contenuti? Affida a WAI la tua strategia di e-mail marketing per generare acquisti dalla tua lista contatti. Compila il modulo per rivecere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *