CRM. Come scegliere quello più adatto alla tua azienda

CRM
Spread the love

Ogni azienda esiste in virtù dei propri clienti. Non c’è venditore senza un acquirente così come non c’è servizio senza un’esigenza da soddisfare. È una relazione indissolubile che lega l’azienda ai propri clienti e per la quale è fondamentale comprendere i comportamenti e i bisogni della propria clientela. È in questo contesto che si parla di CRM o Customer Relationship Management, strategia di business per la gestione e fidelizzazione dei clienti. Per organizzare la mole di informazioni legate ai diversi clienti e semplificare le operazioni di ricerca e accesso ai dati, ci vengono in soccorso i CRM software.

CRM software. A cosa servono?

crm software

I CRM servono a gestire in modo semplice e veloce i dati dei nostri clienti, semplificando le operazioni di ricerca, di condivisione e archiviazione dei documenti, il monitoraggio delle comunicazioni e tanto altro. Tali software ci permettono appunto di:

  • tener traccia dei dati per ciascun cliente e delle comunicazioni intercorse;
  • centralizzare le interazioni con i clienti quando più dipartimenti sono coinvolti;
  • avere una visione d’insieme sui risultati di vendita e le abitudini d’acquisto del cliente.

I CRM forniscono indubbi vantaggi alle aziende che li adottano. Ma come fare a scegliere tra gli innumerevoli software disponibili sul mercato?

Vediamo ora quali aspetti considerare per poter scegliere il CRM più adatto al tuo business.

Dimensioni aziendali

dimensioni aziendali

Le dimensioni dell’azienda giocano un ruolo fondamentale nella scelta del CRM adatto. Infatti, se la tua azienda è di piccole dimensioni, non articolata in diversi dipartimenti quali Assistenza Clienti, IT, Marketing e Ufficio Vendite, non avrai bisogno di funzionalità avanzate di collaborazione e comunicazione tra i vari dipartimenti. Mentre se hai un’azienda di grandi dimensioni sarà necessario assumere un software manager per poter implementare il CRM e sfruttarne al meglio tutte le potenzialità.

Leggi anche:  Le 20 migliori citazioni di Jeff Bezos su marketing e business

Utilizzo

soluzione

Prima di decidere quale CRM scegliere, dovresti comprendere che utilizzo ne vorrai fare. Sarebbe opportuno approfondire quali sono le maggiori difficoltà che la tua azienda incontra nella gestione del lavoro e come ci si aspetta che un CRM possa risolvere queste problematiche. Un altro aspetto da tenere in considerazione è il numero e la tipologia di dipartimenti che adotteranno il software.

Funzionalità e integrazioni di terze parti

crm funzionalità

I più diffusi CRM includono funzionalità di base, quali:

  • Condivisione e archiviazione dei documenti
  • Automazione del flusso di lavoro
  • Monitoraggio delle interazioni
  • Gestione contatti.

È sempre possibile acquistare funzionalità avanzate che variano in base ai piani offerti e alle necessità dell’azienda.

Se la tua azienda utilizza strumenti quali:

  • Calendari
  • Strumenti di analisi
  • E-mail
  • Software per la comunicazione interna,

è necessario verificare che il CRM ti dia la possibilità di integrarli.

Tipologia di CRM

team work

Esistono diverse tipologie di CRM. Le più comuni sono: Operational, Analytical e Collaborative.

Operational

Aiutano le aziende a gestire i propri processi e a migliorare i lead generation system.

Analytical

Servono a raccogliere, analizzare e sfruttare i dati raccolti per migliorare l’esperienza cliente.

Collaborative

Consentono di trasmettere velocemente e in maniera efficiente i dati raccolti da un reparto all’altro.

In breve, per valutare quale sia il miglior CRM per la tua azienda, ti invitiamo a considerare principalmente le dimensioni aziendali e le necessità della tua attività, in modo da sfruttare al meglio le potenzialità del software, migliorando i processi aziendali, l’esperienza cliente e le strategie di marketing. Hai ancora dubbi? Scrivi #sosCRM nei commenti e sarai ricontattato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *